ITA | ENG | DEU

Ceramiche artistiche
in gres e porcellana
di Alessio Moras

  • Azienda

    Alessio Moras nasce il 2 Marzo 1979 e risiede a Porcia in provincia di Pordenone.
    Da autodidatta, nel 1996, intraprende l’arte della ceramica, iniziando con il tornio, attrezzo affascinante che usa maggiormente per foggiare le sue opere le quali decora a pennello.
    Grazie a vari maestri di Faenza, Bassano del Grappa, Vicenza e del posto in cui vive, viene a conoscenza di altri metodi di decoro come il Raku, gli ingobbi, gli smalti, tutto ciò che riguarda la bassa temperatura, ed il gres e la porcellana per la alta temperatura, materiale che tutt’ora usa.

    Nel suo laboratorio produce PEZZI UNICI, in stile classico, country e moderno minimalista, studiando forme, colori e tecniche nuove che poi vende a FIERE e MERCATI e collabora con negozi, studi fotografici, architetti e designers creando su idea e progetto.

    Ora trasmette la sua esperienza attraverso le opere e propone CORSI ed incontri a chi desidera, per dare modo di avvicinarsi a questa arte.

    Ha insegnato ad interi plessi scolastici, dei quali le scuole di Brugnera, Sacile, Rovereto in Piano, Rorai Piccolo ed anche ad associazioni come il C.S.O. del "Piccolo principe" di Arzene, "Il Giglio" di Porcia, CoopServiceNoncello di Roveredo in Piano, Centro Alzheimer di Casarsa e collabora con docenza per lo I.A.L. di Pordenone.

    Collezioni:

    Crea i suoi prodotti prendendo spunto dalla natura, come la "Collezione Sasso 2005" , con un ritorno al passato in chiave moderna, ricorda con il tocco e la vista, i sassi di fiume e la pietra, e la "Collezione Africa 2008", che riprende il colore della terra e delle genti del continente africano. Nasce la "Collezione Corteccia 2014" che ricorda la superfice di alcuni Aceri e Betulle.
    A dar vita alle "Collezioni Bijoux" sono delle perle in gres e porcellana abilmente assemblate con tubolari di seta, cordoni in lino e cotone, fili metallici ed altri materiali.

    Riconoscimenti:

    Nel 2001 partecipa al “Mondial Tornianti Trofeo Alteo Dolcini” a Faenza, gara di tornianti d’Italia e del mondo.
    Nel 2004 partecipa con le sue opere a “Cavillo Art” – La memoria della forma - 2° Concorso Nazionale d’Arte Ceramica a Povoletto (UD), dove viene segnalato come “Relazione Poetica”.

    “Tutti i lavori di qualità devono avere un prezzo proporzionato all' abilità,
    al tempo, al costo e al rischio inerenti alla loro preparazione.

    Le cose belle non si ottengono mediante compromessi o attraverso
    modificazioni e non si possono produrre con piccola spesa qualunque sia il procedimento
    usato per la realizzazione.

    Esse fruttano all'artefice assai meno di quelle cosidette a buon mercato.”

    - John Ruskin
    scrittore, critico d'arte e sociologo inglese. 1819-1900